Home > Notizie ed eventi > Rally 4 Regioni

Rally 4 Regioni

11.05.2019

 L’edizione numero 22 del Rally 4 Regioni, ricomincia da dove nacque nel 1971, Quando, a Pavia, Siropietro Quaroni, Benedetto Pelliccioni e un gruppo di amici, lavorando sodo, misero in scena ciò che sarebbe stato il "Rally" per antonomasia, la gara che per 15 anni tenne accesi su di se i riflettori del mondo rallistico europeo: il 4 Regioni, appunto. Nella mente degli ideatori, oltre proporre un prodotto sportivo d’alta qualità, vi era anche la volontà di far conoscere al mondo dei motori la bellezza della "città delle 100 torri", ricca di storia, arte e cultura. Con il benestare dell’amministrazione comunale, ecco nascere quindi il progetto itinerante dei punti di partenza della manifestazione che sarebbero mutati di anno in anno tra le piazze storiche della città. L’anno del debutto (1971), la cerimonia di partenza della prima edizione del Rally 4 Regioni, si tenne nell’ampia piazza della città che i pavesi chiamano comunemente "Piazza del Papa", ma che in effetti risponde al nome di Piazza Ghislieri e prese appunto il nome da San Pio V Ghislieri, battagliero pontefice della controriforma, che fece costruire l’omonimo collegio universitario alla fine del XVI secolo. Piazza in cui campeggia una statua barocca che ricorda l’illustre pontefice (da lì, appunto, il nome semplificato e sbrigativo di "Piazza del Papa"). Ci fu un grande seguito di pubblico che dalla piazza, ben disposto sui lati delle vie, fece da cornice ai concorrenti sino alla periferia della città, prima che questi prendessero la direzione Stradella, Santa Maria della Versa, Martinasca, per affrontare le prove sul versante piacentino transitando per Pometo, Caminata, Nibbiano, Pecorara, ecc.

Alcuni interessanti camera car


 Il Rally 4 Regioni 2019, abbandonerà la formula delle due gare (internazionale e nazionale attuate in questi ultimi due anni) per fondersi in un unico evento e uniformarsi alle normative nazionali che prevedono non più di 100 chilometri di prove speciali. La grande novità sta nel fatto che il Rally 4 Regioni 2019 ospiterà sia vetture storiche che moderne. Il settore storico prevede, oltre ai protagonisti del rally anche quelli della Regolarità Sport, le Hall Star e la parata. Di seguito, sullo stesso percorso si confronteranno i protagonisti del rally moderno in ciò che é definito: Trofeo Valleversa. Subiranno mutamenti anche il percorso, la località di partenza e il centro logistico della manifestazione. Gli organizzatori, ispirandosi all’antico progetto itinerante dei punti di partenza della manifestazione che sarebbero mutati di anno in anno, lo attueranno già dal 2019, promuovendo di volta in volta, anziché piazze, nuove località vogliose di farsi conoscere per bellezza e ospitalità, abili a comprendere i vantaggi che il Rally produce, ovvero, oltre allo spettacolo, il rally é lavoro, commercio e turismo, argomentazioni ben più importanti di qualche piccolo e temporaneo disagio alla comune viabilità che questo possa arrecare.


 La gara si svolgerà venerdì 5 e sabato 6 del mese di luglio. Entrerà nel vivo il venerdì sera con un prologo basato su due prove speciali (una da ripetere), per concludersi (dopo il riordino notturno), nella giornata di sabato, quando i concorrenti avranno percorso i rimanenti tratti cronometrati.

 Se volete potete seguire qui la gara in tempo reale 

 Ecco i documenti scaricabili:

 

Programma

Cartina giorno 1

Cartina giorno 2

Tabella dei tempi Rally

Tabella dei tempi Regolarità Sport

Scheda iscrizione Rally Moderno

Scheda iscrizione Rally storico/Regolarità sport

Modulo sicurezza

RDS Tracking System

RPG - Rally 4 Regioni Storico

RPG - Rally 4 Regioni Regolarità

RPG - Rally 4 Regioni Moderno

Comunicato 1 Organizzatore

Elenco iscritti definitivo